CODICE ETICO  

Preambolo

Ci aspettiamo che tutti i nostri collaboratori, dipendenti e membri del Consiglio di Amministrazione conoscano e seguano il presente Codice Etico; il codice è scritto specificamente per i dipendenti e membri del Consiglio di Amministrazione, ma ci aspettiamo che imprenditori, consulenti e altre figure che collaborano, anche temporaneamente, con MARKETING PIÙ, seguano il codice in relazione al loro lavoro svolto.

La reputazione aziendale per MARKETING PIÙ è il bene più prezioso e spetta a tutti coloro che la rappresentano assicurarsi di preservarla.

 

Principi generali

MARKETING PIÙ ritiene fondamentale il rispetto di alcuni principi generali nello svolgimento delle attività:

- Correttezza e onestà: MARKETING PIÙ opera nel rispetto delle leggi vigenti, dell’etica professionale e dei regolamenti interni. Il perseguimento dell’interesse di MARKETING PIÙ non può mai giustificare una condotta contraria ai principi di correttezza e onestà. In particolare, MARKETING PIÙ s’impegna a mettere in atto tutte le misure necessarie a contrastare la corruzione.

- Imparzialità: nelle relazioni con i propri dipendenti, collaboratori, clienti, fornitori o partners, MARKETING PIÙ evita ogni forma di discriminazione basata sulla nazionalità, il sesso, la razza o l’origine etnica, la religione, le opinioni politiche, l’età, l’orientamento sessuale, la disabilità, lo stato di salute dei suoi interlocutori e garantisce il rispetto dei diritti umani universalmente riconosciuti e sanciti nella Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo.

- Riservatezza: MARKETING PIÙ garantisce, in conformità alle normative di riferimento, la riservatezza delle informazioni in proprio possesso e il loro trattamento con modalità idonee ad assicurarne la massima trasparenza ai diretti interessati e l’inaccessibilità a terzi, se non per giustificati ed esclusivi fini aziendali o in presenza di apposito mandato, nei casi previsti dalle normative locali. In particolare, vieta ai propri collaboratori di utilizzare e diffondere informazioni riservate per scopi non connessi all’esercizio della propria attività professionale.

- Conflitto di interessi: nello svolgimento di ogni attività, MARKETING PIÙ opera per prevenire il determinarsi di situazioni di conflitto di interessi, reale o anche soltanto potenziale. Oltre alle ipotesi definite dalla legge, si considera conflitto di interessi anche il caso in cui un collaboratore operi per il soddisfacimento di un interesse diverso da quello dell’impresa per trarne un vantaggio di natura personale.

- Trasparenza e completezza dell’informazione: le informazioni che vengono diffuse da MARKETING PIÙ sono complete, trasparenti, comprensibili e accurate, in modo da permettere a Clienti e Partners contrattuali di assumere decisioni consapevoli in merito alle relazioni da intrattenere con MARKETING PIÙ stessa.


Aree di applicazione
MARKETING PIÙ rifiuta i comportamenti che si discostano dai suddetti principi, in modo particolare in queste aree di applicazione:
- Rapporti con i clienti

1 L’apprezzamento dei clienti è determinante nella visione strategica di MARKETING PIÙ, in quanto consente di consolidare e incrementare durevolmente nel tempo le posizioni raggiunte.

2 I rapporti contrattuali e le comunicazioni ai clienti di MARKETING PIÙ sono improntati a principi di correttezza ed onestà, professionalità, trasparenza e cooperazione nella ricerca delle soluzioni più idonee alle loro esigenze.

3 MARKETING PIÙ attribuisce importanza fondamentale alla soddisfazione della clientela, che viene perseguita con elevati standard di qualità dei servizi prestati e con il costante adeguamento di questi ultimi ai nuovi bisogni manifestati. Le procedure interne e le tecnologie informatiche utilizzate supportano questa finalità, anche attraverso un continuo monitoraggio della soddisfazione della clientela stessa.

- Rapporti con i collaboratori

1 Le persone sono il patrimonio fondamentale di MARKETING PIÙ, l’elemento trainante per favorirne lo sviluppo, la crescita e il continuo adeguamento al modificarsi delle necessità del sistema monetapiù.

2 MARKETING PIÙ crede nel valore dei propri collaboratori e costruisce il suo vantaggio competitivo basandosi sulla competenza e sull’impegno di ogni singolo individuo. A tal fine, MARKETING PIÙ predispone per i propri collaboratori adeguati strumenti di formazione, di aggiornamento professionale e di sviluppo.

3 MARKETING PIÙ evita rigorosamente qualsiasi forma di discriminazione, sia in fase di selezione che in quella di gestione e sviluppo di carriera del personale, compresa la discriminazione sulla base di razza, colore, religione, origine nazionale, discendenza, stato di gravidanza, sesso, identità di genere o espressione, età, stato civile, mentale o disabilità fisica, condizioni di salute, orientamento sessuale o altre caratteristiche protette dalla legge. 

4 MARKETING PIÙ riconosce la libertà di associazione dei propri collaboratori e la contrattazione collettiva.

5 La comunicazione con i collaboratori di MARKETING PIÙ è improntata a trasparenza, chiarezza e completezza.

6 L’integrità fisica e morale dei collaboratori è considerata valore primario di MARKETING PIÙ. Per tale motivo, ai collaboratori vengono garantite condizioni di lavoro rispettose della dignità individuale, in ambienti di lavoro sicuri e salubri.

7 MARKETING PIÙ valorizza lo spirito di appartenenza e incoraggia l’aggregazione tra i propri collaboratori, anche in quiescenza, favorendo l’organizzazione di iniziative culturali, sportive e sociali.

8 MARKETING PIÙ si impegna a creare un ambiente di lavoro favorevole, dove i dipendenti e collaboratori hanno la possibilità di raggiungere il loro pieno potenziale. 

9 MARKETING PIÙ si impegna a creare una cultura del lavoro rispettoso, privo di molestie, intimidazioni, pregiudizi e discriminazione di qualsiasi tipo.

- Rapporti con i partner contrattuali

1 MARKETING PIÙ riconosce il fondamentale contributo dei propri partner contrattuali che, con la loro collaborazione, rendono possibile la concreta realizzazione quotidiana dell’attività d’impresa. In quest’ottica, MARKETING PIÙ ritiene importante creare e sviluppare con essi una rete di relazioni durature e reciprocamente soddisfacenti.

2 Nei rapporti con i propri Partner contrattuali, MARKETING PIÙ s’impegna ad attenersi essenzialmente a principi di correttezza, imparzialità e trasparenza e ad utilizzare esclusivamente criteri legati alla competitività oggettiva dei servizi e dei prodotti offerti e alla loro qualità, intesa anche come rispondenza dei comportamenti del partner ai principi etici espressi nel presente Codice.

-  Rapporti con la comunità

1 MARKETING PIÙ riconosce, in via di principio, la responsabilità morale nel contribuire al miglioramento della società in cui opera. A tale scopo, MARKETING PIÙ supporta iniziative volte a diffondere la conoscenza del sistema finanziario attuale e delle alternative possibili, favorendone il dibattito attraverso incontri e work shop aperti al pubblico.

- Rapporti con la Stampa

1 MARKETING PIÙ riconosce il fondamentale ruolo informativo svolto dai media verso il pubblico. A tale scopo, s’impegna a collaborare pienamente con tutti gli organi di informazione, senza discriminazioni, nel rispetto dei reciproci ruoli e delle esigenze di riservatezza commerciale, al fine di rispondere con tempestività, completezza e trasparenza alle loro esigenze informative.

- Rapporti con i Concorrenti

1 MARKETING PIÙ rispetta i concorrenti e desidera competere con loro in modo equo. 

2 MARKETING PIÙ riconosce nella libera concorrenza in un’economia di mercato il fattore decisivo per assicurare la crescita e il costante miglioramento aziendale.

3 MARKETING PIÙ basa la propria competitività sulla qualità dei servizi offerti e non sul discredito dei concorrenti.

- Rapporto con gli animali

1 L'affetto di MARKETING PIÙ per gli animali è un aspetto integrante della nostra cultura aziendale; amiamo sia i cani che i gatti e gli facciamo visitare volentieri i nostri uffici.

 

Comunicazioni istituzionali e pubblicitarie

La promozione pubblicitaria istituzionale e di prodotto di MARKETING PIÙ rispetta i valori etici fondamentali della società civile in cui viene diffusa, mantiene sempre i contenuti di veridicità e ripudia l’utilizzo di messaggi volgari o offensivi. MARKETING PIÙ cura la redazione di pubblicazioni di interesse generale e il mantenimento dei siti internet istituzionali che risultino completi, efficaci ed in linea con le aspettative del mercato.

 

Informazioni Confidenziali

"Informazioni riservate" di MARKETING PIÙ include finanziarie, di prodotto e le informazioni dell'utente. Assicurarsi che il materiale società confidenziali rimangano tali; non divulgare al di fuori di MARKETING PIÙ senza autorizzazione. 

A volte, un particolare progetto o negoziazione possono richiedere di rivelare informazioni riservate a terzi: La divulgazione di queste informazioni dovrebbero essere su base "necessità di conoscere", e solo nell'ambito di un accordo di non divulgazione. Inoltre, la politica di MARKETING PIÙ può richiedere una valutazione di sicurezza preliminare della parte esterna che deve ricevere le informazioni riservate. Assicurati di condurre la diligenza dovuta e hanno l'accordo appropriato posto prima di rivelare le informazioni.

Ci sono, naturalmente, "zone grigie" in cui avrete bisogno di applicare il buon senso nel fare in modo di non divulgare alcuna informazione riservata. Supponiamo che un amico che lavora in una organizzazione non-profit che si chiede in modo informale come migliorare la classifica di ricerca di MARKETING PIÙ del sito web del gruppo: Dare il tuo amico punte site-ottimizzazione disponibile articoli pubblici e sui siti web non è probabile che sia un problema, ma dando suggerimenti che non sono pubblicamente noti sicuramente sarebbe. Se vi trovate in una zona grigia, essere cauti nel quale consiglio o intuizione fornite o, meglio ancora, chiedere indicazioni da Ethics & Compliance.

E non dimenticare le immagini voi ei vostri ospiti prendono a MARKETING PIÙ - spetta a voi per essere sicuri che quelle foto non divulgare le informazioni riservate.

Infine, alcuni di noi troverà a dover famiglia o altre relazioni personali con persone impiegate dai nostri concorrenti o partner commerciali. Come nella maggior parte dei casi, il senso comune si applica. Non dire al vostro altro significativo o membri della famiglia nulla riservate, e non sollecitare informazioni riservate da loro circa la loro azienda.

 

Proprietà Intellettuale

I Diritti di proprietà intellettuale (marchi, loghi, copyright, segreti commerciali, "know-how" e brevetti), sono tra i beni più preziosi di MARKETING PIÙ. L'uso non autorizzato può portare alla loro perdita o di grave perdita di valore. Qualsiasi utilizzo dei marchi e dei loghi di MARKETING PIÙ deve essere autorizzato in anticipo da parte del team di MARKETING PIÙ. 

Allo stesso modo, MARKETING PIÙ rispetta i diritti di proprietà intellettuale di altri. L'uso improprio della proprietà intellettuale altrui può esporre MARKETING PIÙ a multe e sanzioni penali e civili. MARKETING PIÙ esorta chiunque a chiedere consiglio legale prima di sollecitare, accettare o usare informazioni riservate di altri o lasciare che altri abbiano accesso a informazioni riservate detenute da MARKETING PIÙ

 

Modalità di applicazione

MARKETING PIÙ s’impegna a diffondere capillarmente il presente Codice presso tutte le diverse categorie di soggetti interessati e a predisporre e realizzare un adeguato programma di formazione per assicurarne la corretta comprensione e attuazione.

 

Violazioni del Codice Etico

In caso di violazioni del Codice Etico, MARKETING PIÙ adotta - nei confronti dei responsabili delle violazioni stesse, laddove ritenuto necessario per la tutela degli interessi aziendali e compatibilmente a quanto previsto dal quadro normativo vigente - provvedimenti disciplinari, che possono giungere sino all’allontanamento degli stessi responsabili dalla società.

Le segnalazioni di violazione, o di sospetta violazione, devono pervenire per iscritto e in forma non anonima alla sede di MARKETING PIÙ. I segnalanti in buona fede, dei quali viene mantenuto l’anonimato, sono garantiti contro qualsiasi forma di ritorsione, discriminazione o penalizzazione.

L’assemblea dei soci di MARKETING PIÙ provvede all’analisi della segnalazione affinché vengano eventualmente adottati opportuni provvedimenti. È compito dell’assemblea dei soci ovvero, in mancanza, dell’Amministratore, verificare l’adozione dei provvedimenti disposti.

Conclusione

MARKETING PIÙ aspira ad essere una società con un elevato standard di integrità; ci aspettiamo che tutti i nostri collaboratori siano guidati dallo spirito del presente Codice. A volte, capire e scegliere la cosa giusta da fare non è semplice

 

 

Ultimo aggiornamento 25 Maggio 2015